Zoom

Comodi e amici dell’ambiente

Negli arredi per l’esterno la ricerca estetica e funzionale si coniuga con una maggiore attenzione alla sostenibilità


Onda green

Sostenibile, versatile, funzionale.
Sono gli aggettivi più ricorrenti che descrivono la produzione di tendenza degli arredi per l’esterno.
Il senso di responsabilità verso l’ambiente guida molte aziende a ricercare materiali pratici, economici e soprattutto eco-friendly.

 

Idee e spunti

All’ultima edizione del Salone del Mobile a Milano, ad esempio, Nardi ha presentato Komodo EcoWall, un modulo divisorio che è il primo “manufatto” realizzato con plastica rigenerata ottenuta dal ritiro di prodotti in plastica dell’azienda e non, giunti a fine vita.
Emu invece ha inserito doghe in Bamboo WPC, un materiale ecologico innovativo, interamente riciclabile, nella struttura in alluminio che sostiene il sistema di sedute Tami. Kartell, nell’ambito del suo manifesto industriale “Kartell loves the planet”, ha rivisitato la storica serie di mobili contenitori Componibili utilizzando un materiale naturale, nato dalla ricerca in collaborazione con Bio-on.

Connubio vincente

La tendenza green va di pari passo con la versatilità, cioè la capacità degli arredi di adattarsi alle molteplici esigenze dei settori residenziale e contract grazie alla sapiente combinazione di design, abilità manifatturiera e qualità. Nel caso dei modelli ideati per i locali pubblici la funzionalità è la caratteristica fondamentale. Sì alle forme arrotondate e accoglienti dei divani, meglio se ripensate per adattarsi allo spazio disponibile; sì alla comodità e alla robustezza delle sedie, meglio se impilabili; sì all’eleganza e alla praticità dei tavolini, meglio se pieghevoli.

personalizzare gli arredi
assicura un maggiore impatto
scenografico

Relax sul sofà

Di moda, dove l’ampiezza lo consente, sono i sistemi di sedute modulari che offrono una sensazione di relax e lasciano spazio alla fantasia nella composizione grazie all’uso per l’imbottitura di poliuretano e altri materiali
come il Dryfeel. Grande attenzione alla ricerca contraddistingue i tessuti che devono avere caratteristiche tecniche elevate per resistere alla pioggia, al sole, all’umidità, senza dimenticare la piacevolezza delle texture. In primo piano sono i giochi di intreccio con filati che ricordano la paglia o con materiali che ripropongono l’effetto della lavorazione a mano del cuoio.

 

Novità al tavolo

Molto attuale è anche la rivisitazione in chiave moderna dello stile bistrot per le sedute che dona un sofisticato tono d’antan. Un concetto di leggerezza unito a quello di comfort distingue nuovi modelli di poltroncine; mentre una silhouette semplice e slanciata caratterizza diversi tavolini che sono proposti anche in differenti altezze per accompagnarsi non solo alle sedie, pure agli sgabelli.

 

 

TINTE SOFT
Quanto ai colori, la scelta deve tener conto dell’ambiente in cui si trova il locale e dello stile con cui è stato improntato. Le palette di tonalità offerte per l’outdoor in genere sono soft e richiamano scenari naturali, dalle nuance neutre della sabbia e della terra ai toni sul bianco latte o bianco panna, da punte di azzurro e di verde che ricordano il mare a sfumature di arancione che rimandano al colore Pantone 2019 Living Coral.

 


 

A cura di Federica Serva

 

Tags
Mostra di più
Back to top button
Close
Close

Scarica gratuitamente le locandine Delivery e Asporto per la tua gelateria!