Eventi e fiere

ANNO NUOVO VITA NUOVA

Un grande successo, inaspettato, con un straordinario record di visitatori qualificati e interessati. Decisamente non ci si poteva aspettare di più. Corridoi strapieni già dal primo giorno, in alcuni momenti non si riusciva a camminare, e si era trasportati dalla forza della corrente “umana”. Stand sempre super affollati; tutti realmente soddisfatti dall’ottima performance di questa edizione. E così a fine manifestazione, si sono confermati i segnali di crescita letti sul mercato negli ultimi tempi.

Il 37° Sigep e Rhex, svoltosi in contemporanea, si sono chiusi con l’eccezionale presenza di 201.321 visitatori; tra questi, 41.122 sono stati gli operatori stranieri provenienti da 150 Paesi. Oltre 1000 le imprese presenti che hanno occupato sedici padiglioni, dove si sono svolti 500 eventi promossi da Rimini Fiera e dalle aziende. Importanti anche i numeri della comunicazione, con 720 giornalisti e blogger italiani ed esteri accreditati, per uno sviluppo di oltre 175 milioni di contatti. E infine, last but not least, grande soddisfazione per l’Italia che per la quarta volta ha vinto la Coppa del Mondo della Gelateria. Risultati straordinariamente positivi, dunque, che a buon titolo permettono di proclamare, come recita il detto, “Anno nuovo vita nuova”.

IL BUON GIORNO SI VEDE DAL MATTINO
Sigep fiera 2016.Nella giornata inaugurale del 37° Sigep e di Rhex il taglio del nastro è stato affidato al Presidente della Provincia e Sindaco di Rimini Andrea Gnassi insieme al Presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni. La cerimonia si è tenuta nella hall sud alla presenza di tre grandi maestri della pasticceria mondiale, Cher Harris (Pastry Queen 2014), Iginio Massari e Roberto Rinaldini; i pasticcieri, divenuti personaggi televisivi di successo, sono stati assediati da una folla acclamante di fan. Il sindaco Gnassi ha sottolineato come oggi Rimini contribuisca allo sviluppo del Paese utilizzando la cultura del cibo, in questo caso legata al dolciario artigianale, mentre il presidente di Rimini Fiera ha rimarcato l’alto profilo delle due fiere sia per l’importanza dei marchi presenti, sia per gli eventi a carattere internazionale.
CHI LA DURA, LA VINCE
La grande determinazione e l’intenso impegno della squadra italiana h portato il tricolore sul gradino più alto del podio per la quarta volta. La Coppa del mondo della gelateria 2016 è stata vinta dal team guidato da Diego Crosara e composto da Antonio Capuano, Alberto Carretta, Amelio Mazzella Di Regnella e Luigi Tirabassi. Tra le tredici squadre che si sono contese il titolo, la Spagna ha conquistato  il secondo posto, seguita dall’Australia, in terza posizione. (Per saperne di più leggere il servizio di pagina 62).Sigep fiera 2016.
Sigep fiera 2016.Sigep fiera 2016.
AL CONTADINO NON FAR SAPERE QUANT’È BUONO IL FORMAGGIO CON LE PERE
Poire royale, gelato di pera, variegato con marmellata di mela e pera e biscotti sbriciolati, è il gusto scelto per celebrare la Giornata europea del gelato artigianale. La presentazione della nuova edizione, che si svolge il 24 marzo, è avvenuta nel corso di una conferenza stampa; hanno preso la parola il presidente di Artglace, Ferdinando Buonocore, il direttore editoriale di puntoIT, Franco Puglisi, la giornalista Nicoletta Conficconi. Oltre ad anticipare le linee guida e alcune iniziative, è stato distribuito il kit predisposto per le gelaterie con poster, vetrofanie e materiale informativo.

LA SALUTE VIEN MANGIANDO
Anche con i gelati, quando rispondono a requisiti specifici. I Maestri della Gelateria Italiana sono stati protagonisti di un percorso di sperimentazioni con cui, ancora una volta, hanno dimostrato come, abbassando zuccheri e grassi e utilizzando ingredienti salutari, gelati e sorbetti possano diventare fonte di ottim nutrienti. Nell’ambito di un progetto dal suggestivo titolo “Gusti e Colori della Salute” hanno realizzato ben tredici differenti presentazioni di nuove proposte a ridotto carico glicemico, raggiungendo gli obiettivi post Expo indicati dal Ministero della Salute in tema di riduzione degli zuccheri e aumento delle fibre. Con queste specialità, ospitate nella spettacolare vetrina 3D Supershow di Isa, si è dimostrato che la scelta “salutistica” può essere uno stimolo alla creatività e una buona leva di marketing. Sigep fiera 2016.
Maestri della gelateria - M. Piero Salomone con il gusto Noce feltrinaMaestri della gelateria - Michele Ciccarelli con il gusto Cocco Alternativo
CHI BEN COMINCIA È A METÀ DELL’OPERA
Sigep fiera 2016.Oggi è sempre più importante la comunicazione. Questo principio è stato sottolineato in un convegno promosso dai Maestri della Gelateria Italiana in cui relatori di livello hanno affrontato il tema della etichettatura (regolamento EU 1169/2011) e delle informazioni obbligatorie e volontarie sugli alimenti. Obiettivo, la massima tutela, grazie alla chiarezza e all’efficacia delle indicazioni, sia per gli artigiani sia per i consumatori.
NON È GRANDE CHI HA BISOGNO DI FARTI SENTIRE PICCOLO
È giunto alla nona edizione Non congelateci il sorriso, il progetto di prevenzione contro il bullismo che coinvolge le gelaterie artigiane, la scuola e la famiglia, promosso da Rimini Fiera con il sostegno di Mo.Ca. e in collaborazione con Cna Rimini, Confartigianato Rimini, Provveditorato agli Studi, Uni.Rimini, Fondazione Francolini. I ragazzi hanno potuto partecipare la diversi laboratori, fra cui quello di giornalismo presso lo stand della nostra rivista (i dettagli nel servizio a pag 120), condividere video clip, disegni e poesie e premiare le gelaterie e le aziende partner della rete “Assaggi di amicizia” insieme a Nicolò Marcucci, vincitore di MasterChef junior.Sigep fiera 2016.Dedicata ai ragazzi la conferenza stampa tenutasi alla presenza, tra gli altri, del Provveditore agli studi e dei dirigenti scolastici. Sono poi stati distribuiti gli “Assaggi di amicizia”, i voucher di degustazioni gratuite con cui le gelaterie sostengono il progetto nelle scuole, e premiati i venticinque “Gelatieri per un giorno” che hanno partecipato al laboratorio di Mo.Ca.
IN RICORDO
Lo stesso non è toccato al vincitore del “Memorial Alberto Pica – Mille idee per un nuovo gusto – Gelato dell’anno”, Stefano Romeo di Gelatomio a Kuala Lampur in Malesia, poiché il regolamento prevede che i partecipanti abbiano una gelateria in Italia.Il suo posto è stato preso da Roberto Fregola della Gelateria Tiramisù di Catanzaro. Katia Viola con “Dolce Violetta” si è aggiudicata la vittoria nel concorso “Torte gelato”. Per i tanti segnali di affetto e stima nei confronti del maestro Pica, l’associazione ha deciso di creare una scuola di gelateria artigianale a lui intitolata. Il primo corso si è tenuto a Roma dal 7 all’11 marzo.
A pochi mesi dalla scomparsa intenso è stato il ricordo del maestro Alberto Pica, fondatore dell’Associazione italiana gelatieri – Siga. A lui sono stati dedicati i due concorsi internazionali che hanno visto sfidarsi diversi artigiani allo stand dell’associazione. A vincere il “Memorial Alberto Pica -Gelato al gusto di gianduia” è stato Francesco Cusmano della Gelateria Boccaccio di Villa San Giovanni (Reggio Calabria) che, in quanto primo classificato, si è aggiudicato anche la possibilità di partecipare alla selezione dei finalisti italiani di Gelato World Tour.

TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI
Ha scelto la vetrina del Sigep Conpait Gelato per formalizzare la propria nascita dopo il lancio a Expo Milano 2015. La delegazione, che si è costituita in seno alla Confederazione pasticceri italiani, vuole creare un gruppo di colleghi unito dalla passione per il proprio lavoro e dal desiderio di valorizzare il gelato artigianale in collaborazione anche con le altre associazioni. I suoi membri, che hanno in Ida Di Biaggio la responsabile nazionale, hanno dato vita a diverse dimostrazioni e show cooking.Sigep fiera 2016.
C’ERA UNA STELLA CHE DANZAVA E SOTTO QUELLA SONO NATA
Sigep fiera 2016.Silvia Federica Boldetti è la Pastry Queen 2016. La sua scultura in zucchero e pastigliaggio ha fissato una ballerina nell’atto di compiere una pirouette in punta di piedi su un pianoforte. Con quest’opera ha ottenuto il premio per la miglior scultura in zucchero e ha anche vinto per il miglior mignon gioiello; con queste due vittorie ha conquistato l’ambito titolo di Pastry Queen che ogni due anni incorona la regina mondiale della pasticceria. Seconda è la giapponese Aki Tanimura che si è aggiudicata il premio per il miglior dessert al bicchiere con gelato al caffè, e terza la francese Marléene Bachellerie che ha convinto per la miglior tarte monoporzioni.

La danza era il tema ispiratore, come modello di rigore e nello stesso tempo di grazia e cura del dettaglio. Un tema perfettamente centrato da Federica Boldetti che succede a Sonia Balacchi e a Cher Harry nell’albo d’oro di The Pastry Queen.

OGNUNO È FABBRO DELLA SUA FORTUNA
L’interpretazione migliore, secondo la giuria presieduta dal campione del mondo di pasticceria, Emmanuele Forcone, è stata quella di Andrea Restuccia di Roma; secondo classificato Emilio Glorioso di Abbiategrasso (Milano) e terzo Francesco Perrone di Misilmeri (Palermo).

past seniores - 1 cl andrea restuccia - past seniores

All’antica arte giapponese di disporre i fiori, l’ikebana, erano ispirate le prove del Campionato italiano Pasticceria Seniores (over 22), gara che può rappresentare un importante trampolino di lancio nella carriera. I dieci partecipanti sono stati impegnati nella preparazione di un elaborato artistico in zucchero, pastigliaggio o cioccolato, di un dessert al piatto al cioccolato, di una pralina su stecco e d un dessert al bicchiere; tutti i lavori dovevano richiamare la tradizione e la bellezza di quest’arte.
CHI HA ARTE HA PARTE
Rimini sigep 2016Nella hall sud trionfava, attirando gli sguardi dei numerosi visitatori, una grande scultura in cioccolato, realizzata dall’Accademia dei cioccolatieri italiani. Il team guidato da Mirco Della Vecchia e Giuseppe Punteri ha creato una dolce copia del David di Michelangelo alta ben 3,5 metri; sono stati utilizzati 1180 chili di cioccolato, ricavati dalla fusione di scarti di lavorazione. In questa imponente opera si legge il collegamento con la campagna di comunicazione “L’arte del gusto italiano nel mondo”, scelta dal Sigep per l’edizione 2016, improntata al rapporto tra opere d’arte e maestria artigianale di gelatieri, pasticcieri e panificatori.
SI È PRIMA GARZONE E POI MAESTRO
Con Sigep Young – “Memorial Luciano Pennati” si è festeggiato il venticinquesimo anniversario del concorso organizzato da Pasticceria Internazionale e Rimini Fiera con il patrocinio di Conpait. Hanno partecipato alla competizione dodici Istituti Professionali, ciascuno con quattro studenti accompagnati dai docenti. Il tema di quest’anno era “Cioccolato… che passione!” I concorrenti hanno dovuto presentare una tipologia di mignon al cioccolato comprendente almeno due preparazioni; un dolce da passeggio al cioccolato e una pralina con ingredienti liberi. La giuria era presieduta da Eliseo Tonti che ha consegnato il Trofeo Pasticceria Internazionale alla scuola vincitrice, mentre al docente-allenatore è stata assegnata la Targa d’onore Luciano Mignami. La medaglia d’oro è andata all’IFPA, Istituto di Formazione Professionale Alberghiero di Rovereto; argento per il CFP E. Reffo di Tonezza del Cimone (VI) e bronzo all’Istituto Professionale Karol Wojtyla di Catania. Premio speciale “Francesca Galati” all’Istituto Panzini di Senigallia.

IL TABACCO PUÒ UCCIDERE, IL CIOCCOLATO NO
È il siciliano Tommaso Molara il vincitore della seconda edizione di The Star of Chocolate, il concorso internazionale di cioccolateria. Secondo classificato un altro italiano, Lorenzo Puca, seguito al terzo posto dall’austriaco Gerald Baltram. Questa è la classifica aggiornata che si differenzia da quella del giorno della proclamazione in quanto il riesame delle schede di votazione ha rilevato un errore tecnico di calcolo. Alla competizione hanno partecipato Maestri provenienti da Giappone, Brasile, India, Italia, Austria e Francia che si sono confrontati sul tema della musica jazz nella realizzazione delle loro opere che consistevano in un eclair innovativo al cioccolato, un dessert monoporzione, una scultura artistica e la reinterpretazione della cioccolata in tazza, servita con due mignon di differenti strutture.Sigep fiera 2016.
CHI MOSTRA VENDE
Le migliori campagne pubblicitarie apparse sulla stampa di settore nel corso del 2015 sono state le protagoniste del premio Comunicando, promosso da puntoIT. Un’edizione speciale quella del premio della comunicazione che quest’anno ha compiuto dieci anni. Vincitrice assoluta Unica 2015 è stata la campagna pubblicitaria “Noi cialdiamo… voi farcite” di Bussy. Il premio speciale Ambasciatore della Comunicazione è andato a Sergio Colalucci, Antonio Morgese e Sergio Dondoli (per tutti i dettagli il servizio è a pagina 126).Sigep fiera 2016.
IL CAFFÈ DEV’ESSERE NERO COME LA NOTTE, DOLCE COME L’AMORE E CALDO COME L’INFERNO
RIMINI FIERA - SIGEPL’aroma del caffè ha invaso il 37° Sigep che, per cinque giornate, ha ospitato il meglio delle produzioni mondiali insieme ai professionisti del settore. La fiera, dunque, è stata il contesto ideale per lo svolgimento di tutte le finali delle competizioni riconducibili al prestigioso circuito internazionale del World Coffee Events, promosso dalle Associazioni Scae (Speciality Coffee Association of Europe) e Scaa (Specialty Coffee Association of America).A Rimini decine di baristi selezionati su tutto il territorio si sono contesi i titoli per i vari Campionati italiani.
FARE INSEGNA A FARE
Per la gara Baristi Caffetteria, valida per il Wbc (World Barista Championship), è stato richiesto di preparare, in quindici minuti, quattro espressi, quattro cappuccini e quattro bevande analcoliche, personalizzate a base espresso. Primo classificato Angelo Segoni di Pescara, secondo Giacomo Vannelli di Arezzo e terzo Francesco Masciullo di Maglie (Le).Tutta italiana la sfida di Latte Art che permetterà ai vincitori di accedere al Wlac, il World Latte Art Championship. Sono stati giudicati migliori art-baristi Giuseppe Fiorini di Siracusa, Giuseppe Musiu di Cagliari, Pietro Vannelli di Cortona (Arezzo). Dieci minuti per preparare due irish coffee e due cocktail, caldi o freddi, a base di caffè caldo e alcolici; questa la sfida per i concorrenti del Campionato Italiano Coffee In Good Spirits, valido per la gara mondiale Wcigs (World Coffee in Good Spirits Championship). Sul primo gradino del podio Davide Berti, sul secondo Marco Poidomani di Modica (Rg) e terzo Davide Spinelli di Cagliari.Sigep Rimini 2016.
FORMAT CHE VINCE NON SI CAMBIA
Sigep Rimini 2016.Sigep è stata l’occasione per annunciare i dieci finalisti, provenientida dieci nazioni diverse, di Barista & Farmer, il talent show che si svolgerà dal 3 al 13 maggio 2016 in Brasile. I primi nove partecipanti saranno Jesslyn Evani dall’Indonesia, Evgeni Pinchukov dalla Bielorussia, Daniel Rivera dagli USA, Miguel Angel Vera Fernandez dal Venezuela, l’italiano Guido Garavello, il greco Nikolaos Kanakaris, la russa Olga Kaplina, l’armeno Amy Manukian, il polacco Agnieszka Rojewska. Il decimo concorrente sarà il vincitore del concorso che si svolgerà a marzo in Australia durante il Melbourne International CoffeeExpo. Il format di Barista & Farmer è stato ideato dal barista pluricampione Francesco Sanapo ed è organizzato da Sigep con il patrocin della Scae; questa terza edizione si svolgerà presso O’Coffee, il maggior produttore di caffè del Brasile, situato a Pedregulho, regione dell’Alta Mogiana, nello Stato di San Paolo.

A GOCCIA A GOCCIA SI FA IL MARE
Anche quest’anno Sigep ha voluto chiudere in bellezza con “Il gusto della solidarietà”, iniziativa benefica giunta alla terza edizione e organizzata dal Banco di Solidarietà. Il gelato non utilizzato dagli espositori è stato recuperato e destinato alla vendita presso il centro commerciale I Malatesta di Rimini. Sono state cinquantasette le aziende che hanno aderito al progetto e tanti i consumatori che sono corsi ad acquistare le vaschette di gelato a offerta libera. Il ricavato, quasi diecimila euro a fronte della vendita di poco meno di 1700 vaschette, è stato destinato all’acquisto di derrate alimentari da assegnare alle famiglie più bisognose. Sigep quest’anno ha aperto anche una “Raccolta solidale” che ha consentito a Caritas Diocesana, Comunità Papa Giovanni XXIII e San Patrignano di raccogliere ulteriori derrate alimentari da diciannove aziende espositrici.
A TAVOLA NON SI INVECCHIA
Straordinario successo ha registrato anche Rhex(Rimini Horeca Expo), il salone dedicato alla filiera del food service, comparto da oltre 72miliardi di euro di fatturato, quest’anno posizionato nei padiglioni B7 e D7, con un’area espositiva raddoppiata rispetto all’edizione precedente. La contemporaneità a Sigep ha consentito agli operatori del comparto dolciario di garantirsi una platea di fornitori completa e di qualità. Il settore Frozen con le aziende di prodotti surgelati (croissanteria/pasticceria surgelata, prodotto salato) ha tratto un bilancio fieristico al di sopra di ogni previsione. Ottimo successo anche per l’area dedicata al catering, con l’esposizione di specialità regionali e bevande, oltre all’area pasta e pizza italiana.Sigep Rimini 2016.

 

Mostra di più
Back to top button
Close
Close