Eventi e fiere

Piattaforma globale

Afflussi record a Host 2015 con 150mila visitatori, di cui il 40 per cento dall’estero. Un’ottima conferma dell’importante ruolo di questa fiera nel mondo.

Atmosfera internazionale

Fiera Host, Milano 2015.Le presenze di visitatori professionali sono aumentate del 13,5 per cento e quelle degli stranieri del 17 per cento; un aumento esponenziale quest’ultimo, con 60.383 presenze da 172 Paesi. Da primato, in particolare, l’exploit degli Usa con un aumento del 77,16 per cento dei visitatori e un boom di espositori pari a un +26 per cento. In forte crescita gli espositori dalla Cina (+35,8), mentre dai mercati tradizionali dell’area europea si sono registrati aumenti a doppia cifra: Spagna +26, Francia+21, Germania +13,95 per cento. La fiera è stata inoltre vivacizzata da oltre 400 eventi fra seminari e workshop, gare, campionati mondiali, show cooking e degustazioni.

Il gelato dei record

Gelaterie e pasticcerie in primo piano a Dolce Agorà, lo spazio in cui si sono svolti gli eventi organizzati dalla Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) su temi attinenti alla filiera del dolce. Per tutta la durata della rassegna presso il Corner Gelato, nello stand della Federazione, si  svolto l’evento “110 sfumature di… gelato al cioccolato”. Un gruppo di gelatieri veneti ha provato a superare il record assoluto registrato dal Guinness dei Primati preparando il maggior numero di gusti, tutti al cioccolato, mai realizzati prima. Centoventi in tutto, dai classici ai pi originali, fino alle novità assolute come il “cioccoaloe”, il “cioccolavanda” o il “cioccotabacco”.

Invitante carrellata

Davanti agli occhi attenti del pubblico che assisteva alla preparazione e… degustava, giorno dopo giorno sono stati preparati e mantecati chili e chili di gelato artigianale. Si sono potute assaggiare le varianti pi note di cioccolato alla frutta come il cioccofragola o abbinamenti arditi con la zucca; alcune proposte aromatiche di cioccolato al rosmarino o al pino mugo; abbinamenti liquorosi con il cioccolato al Cointreau oppure giovani e smart come il cioccolato al Mojito; declinazioni regionali da Nord a Sud dello Stivale, con il cioccolato alla polenta oppure il cioccomarzapane ispirato ai sapori siciliani. Uno sguardo esotico era rappresentato dalle tentazioni golose del cioccolato al cocco, al “dulce de leche”, ai datteri, kiwi, bacche di goji. Infine, le proposte all’insegna dell’equilibrio di sapori tra dolce e salato, come il cioccolato al grana oppure al sale dell’Himalaya.

…..” l’internazionalizzazione di Host  un fatto acquisito, che sta nelle dimensioni, nei numeri e nella qualità”…..
(Corrado Peraboni – Amministratore Delegato di Fiera Milano)

ANCHE ON LINE

L’evento  stato coordinato da Filippo Bano, presidente del Comitato per la valorizzazione del gelato artigianale, in collaborazione con Isa, importante azienda nel settore dell’arredamento dei pubblici esercizi, che ha fornito le attrezzature.Per la prima volta la competizione  stata seguita anche online da fan che hanno potuto incitare i Maestri Gelatieri con gli hashtag: #110gustialcioccolato, qual  il tuo #gusto preferito? #gelato + le parole chiave world record.La Fipe ha distribuito ai visitatori una paletta da gelato per partecipare alla degustazione che si  chiusa con lo Scoop Party di martedì 27.

Il podio al Sol Levante

Host 2015.Campionato mondiale di pasticceria, gelateria e cioccolateria.

Host 2015.Campionato mondiale di pasticceria, gelateria e cioccolateria.

 

I giapponesi hanno vinto il Campionato mondiale di pasticceria, gelateria e cioccolateria, organizzato dalla Fip, Federazione Internazionale Pasticceria. Il team asiatico ha realizzato tre sculture che rappresentavano i simboli del Giappone. A loro  stato assegnato anche il premio per la Miglior Scultura Artistica. La squadra italiana si  fatta onore conquistando il secondo posto, con creazioni improntate sull’evoluzione della fotografia, aggiudicandosi anche il premio per la Miglior Torta Moderna. Infine, al terzo posto l’Austria, mentre il premio per la Miglior Pralina  andato al Messico e per il Miglior Gelato alla Polonia. A valutare le opere una giuria di tredici esperti internazionali formata dai capitani delle altrettante squadre in gara, guidati dal famoso Christian Beduschi, uno dei migliori pasticcieri italiani.

Vittoria italiana

L’Italia vince il Campionato mondiale di Cake Design, organizzato dalla Fip, con l’estro di Serena Sardone, di Cassano delle Murge in provincia di Bari. L’opera, a base di pasta di zucchero e pan di spagna, ha mostrato una spettacolare interpretazione della Divina Commedia, con la bocca dell’inferno spalancata e Caronte evocato da Roberto Benigni. Al secondo posto la pasticciera del Venezuela Maria Teresa Perez, con un cake che rappresentava alcuni dei pi famosi monumenti italiani come il Duomo di Milano, il Colosseo, il Palazzo Vecchio di Firenze. La concorrente venezuelana si  aggiudicata anche il premio per la Miglior Torta da Esposizione. Dalla Svizzera Daniela Frezza Isenschmid, oltre a conquistare il terzo posto con un’opera che rievoca la musica italiana del Rinascimento, con violino e spartiti su sfondo veneziano, ha vinto il premio per la Migliore Torta Decorata. Premio Speciale della Critica  stato assegnato alla concorrente dello Sri Lanka.Host 2015.Campionato mondiale di Cake Design.

Host 2015.Campionato mondiale di Cake Design.

….appuntamento al 2017 da venerdì 20 a martedì  24 ottobre Host Milano celebrerà la quarantesima edizione…

Il Miglior Maestro

Durante la kermesse milanese si  svolta la finale del 4° Gran Premio della Caffetteria Italiana, il concorso che ha l’obiettivo di valorizzare il barista e il caffè espresso italiano, a cura di Altoga (Associazione Torrefattori Lombardi e Grossisti alimentari) con la supervisione e il coordinamento di Aicaf (Accademia Italiana Maestri del caffè). Il comasco Gianni Cocco  stato eletto il Miglior Maestro della caffetteria Italiana 2015. In questa edizione, in concomitanza di Expo, una modifica al regolamento ha voluto che le preparazioni promuovessero un ingrediente dell’enogastronomia italiana.

DESIGN INNOVATIVO

Alla sua seconda edizione “HOSThinking, a Design Award”, il concorso internazionale promosso da Host – Fiera Milano e POLI.design, con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale e finalizzato alla selezione dei format dell’ospitalità pi innovativi. Vincitore il progetto Fuori pasto, di Federica Sciacca e Maria Letizia Tedeschi, un elemento-mensola che, installato all’esterno della finestra dei ristoranti, crea un secondo canale di distribuzione che dalla cucina arriva direttamente al consumatore sulla strada. Al secondo posto il progetto Mio, di Estephania Largaespada e Adrian Valerio. Terzo classificato Scene, di Roberto Ferrini e Megan Lueneburg.


a cura di Ginevra De Carli

Mostra di più
Back to top button
Close
Close