News

Il premio Sucre d’Or a Davide Malizia  

È Davide Malizia il “Meilleur Tireur de Sucre Artistique du Monde”, ovvero il “Miglior Artista al Mondo dello Zucchero”. Premiato domenica 6 settembre a Roma, in un grande evento presso Palazzo Naiadi, il Maestro Pasticcere romano è il primo italiano a vincere il prestigioso titolo, dopo due edizioni portate a casa da illustri francesi, Gabriel Paillasson e Stephane Klein.
Si tratta, infatti, di un premio conferito a livello mondiale a chi, negli ultimi dieci anni, abbia saputo lasciare il segno in termini di stile, estetica, tecnica e innovazione nella lavorazione dello zucchero artistico. A conferirlo, Déco Relief, storica azienda francese specializzata in ingredienti e materiali professionali per l’alta pasticceria.

“Ricevere questo premio è una soddisfazione immensa” ha commentato Davide Malizia. “Lo reputo un traguardo eccezionale, considerando anche l’’altissimo livello dei miei predecessori, Gabriel Paillasson e Stephane Klein. Non ho mai pensato di vincerlo, quindi è stata una sorpresa, un duplice onore. Si tratta di un tassello importante della mia carriera, che sancisce nel migliore dei modi tutto ciò che finora ho fatto nella disciplina dello zucchero artistico”.

A proclamare il vincitore insieme a Iginio Massari, il Maestro Gabriel Paillasson, membro della giuria del premio e “vate” della pasticceria francese e non solo, fondatore e presidente onorario della Coupe du Monde de la Pâtisserie: “Sono particolarmente orgoglioso di consegnare questo premio, questa edizione vede protagonista la giovinezza unita al talento”.
Insieme a lui, in qualità di ospite d’onore, il Maestro Iginio Massari, eletto Miglior pasticcere del Mondo al World Pastry Stars 2019, che così ha commentato: “Questo è un riconoscimento prezioso, di enorme importanza. Anche per la sua ‘rarità’: viene conferito ogni 10 anni, ciò vuol dire che in un secolo ci saranno solo 10 artisti dello zucchero a portare questo titolo. Davide Malizia è uno di questi e per un decennio sarà campione in carica, portando alla ribalta anche il nome della pasticceria italiana a livello internazionale”.

A giudicare il vincitore, scelto tra i migliori esponenti della disciplina di tutto il mondo, una giuria composta, accanto a Gabriel Paillason, da Frédéric Bonnet, già direttore tecnico dell’École Nationale Supérieure de Pâtisserie (ENSP) a Yssingeaux, Alain Lambert, fondatore di Déco Relief, e Pascal Molines, MOF e Campione del Mondo di Pasticceria. All’unanimità i giurati hanno espresso il loro voto per Davide Malizia. Alain Lambert ha affermato che “seguendo per diversi anni le creazioni del Maestro Malizia, è stato inevitabile notare la sua grandiosa evoluzione oltre che la sua tecnicità. La sua prestigiosa ‘Aromacademy’, fondata nel 2015 a Roma, è la prova del suo duro lavoro, del suo amore per la professione e della voglia di trasmettere il suo know-how”.

E ancora: “Davide Malizia rappresenterà l’eccellenza italiana in Francia accompagnato dal team Déco Relief, a tale riguardo, verrà sviluppata una nuova gamma di prodotti nata da questa collaborazione”.

A patrocinare l’evento, Confartigianato Alimentazione, rappresentato da Augusto Cestra, Presidente Regionale di Confartigianato Dolciario Lazio. Presenti alla premiazione tante eccellenze dell’alta pasticceria italiana come Gino Fabbri, Presidente di AMPI – Accademia Maestri Pasticceri Italiani, ma anche Sal De Riso, Roberto Rinaldini, Santi Palazzolo, Fabrizio Galla, Paolo Sacchetti, Diego Crosara, Stefano Laghi: tutti non hanno mancato di elogiare le abilità artistiche dell’amico e collega Davide Malizia. Presenti non solo Pasticceri ma anche Maestri gelatieri, tra cui i campioni del mondo di gelateria 2020, gli italiani Ciro Chiummo ed Eugenio Morrone (quest’ultimo, romano) con il loro team manager Beppo Tonon e Giancarlo Timballo, presidente Coppa del Mondo di Gelateria.

Mostra di più
Back to top button
Close
Close