News

Alberto Marchetti presenta a Terra Madre la Linea Zabà Special Edition

Lo zabaione nel vasetto dedicato a Terra Madre Salone del Gusto

Lo zabaione è una delle ricette più tipiche della cucina piemontese, una crema a base di tuorli d’uovo, zucchero e marsala da accompagnare con ogni genere di biscotto e, perché no, con il gelato, da versare su una fetta di pandoro o arricchire con la panna. Molte leggende sullo zabaione fanno risalire l’origine della sua creazione a Torino e il maestro gelatiere Alberto Marchetti, da sempre innamorato delle cose semplici e genuine, sceglie proprio la sua Torino per presentare ufficialmente Zabà: la nuova, dolcissima linea tutta dedicata allo zabaione.

L’appuntamento è a Terra Madre Salone del Gusto, dal 22 al 26 settembre, nello spazio dedicato al Piemonte: nei giorni del Salone parte del ricavato delle vendite di Zabà sarà devoluto alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus.

Fedele alla filosofia con la quale realizza i propri gelati, per il suo Zabà, goloso e genuino, Alberto utilizza pochi ingredienti, selezionati con cura. “Le uova – dichiara Alberto Marchetti con orgoglio -sono fresche, da galline felici allevate a terra, selezionate da Fantolino. Lo zucchero è italiano al 100% di Italia Zuccheri. La ricetta è quella di Langa, con il marsala, e la tradizione è torinese, come le mie radici”.

Alberto Marchetti crede fermamente in un’idea: la bontà è disarmante. Per questo il progetto Zabà nasce nella Torre dell’Eremo di Pecetto (TO), insieme a un gruppo di ragazzi diversamente abili. Insieme ad una rete d’impresa costruita con i partner di filiera, Zabà sostiene l’Arsenale dell’Armonia, un progetto di Ernesto Olivero che dà forma al sogno di pace, accoglienza, integrazione ed armonia che proprio lui fece nel 1964.

Caldo è ottimo per accompagnare biscotti e torte ma Zabà è buono anche da bere. Basta togliere il tappo e scaldarlo a bagnomaria o in microonde. A temperatura ambiente è perfetto per variegare gelati o arricchire creme e panna montata. Dopo 3 ore nel freezer si trasforma in un goloso dolce al cucchiaio.

Zabà, lo zabaione cremoso e profumato, dal colore dorato, è già diventato un must per tutti gli amanti delle golosità di Alberto che ora lancia ufficialmente una linea dedicata, per ora composta – per ora – da 6 diverse varianti, dove ogni referenza è un’esplosione di gusto e creatività:

  • ZABÀ, lo zabaione classico di Alberto
  • ZABÀ RISERVA, lo zabaione al Marsala Ambra dolce 2004 di Francesco Intorcia Heritage
  • ZABÀ PER BIRRA BALADIN – BEERMOUTH BALADIN, lo zabaione reinterpretato attraverso la birra. Beermouth nasce dall’unione di una birra di grande personalità e struttura, il barley wine XYAUYU’ di Baladin, e una miscela di tredici spezie ed erbe aromatiche. Un prodotto inedito che si ispira alla tradizione piemontese dei vermouth, utilizzando estrazioni idroalcoliche di botaniche ma sostituendo il vino con la birra. Frutto della visione di Teo Musso, Dennis Zoppi e Giacomo Donadio.
  • ZABÀ PER MAGO RABIN – BIANCO CHINATO DEL MAGO, si parte sempre da una precisa idea di buono. Alla semplicità della tradizione si aggiunge un tocco di magia: il Bianco Chinato del Mago, vermouth d’eccellenza torinese, esalta la ricetta originale di Zabà con note di arancio amaro e cedro candito, noce moscata e cannella per uno zabaione dalla personalità sorprendente, perfetto con i più golosi abbinamenti.
  • ZABÀ PER GLI AIRONI –NERO SAKE’ ITALIANO, zabaione al sakè italiano. Quando lo zabaione incontra il riso diventa uno Zabà Nero. Un prodotto che guarda all’oriente ma parla piemontese. Protagonista Nero, il primo sakè italiano prodotto con il riso vercellese de Gli Aironi. Le note date dalle erbe botaniche tipiche del vermouth torinese, a cui Nero si ispira per la fortificazione, si mescolano al gusto classino dello zabaione, per uno Zabà fuori dall’ordinario, nel gusto e nel colore
  • ZABÀ PER TERRA MADRE – AL MOSCATO PRESIDIO DI STREVI, quando Zabà incontra il Moscato Passito più antico del Piemonte, il giallo si impreziosisce di riflessi ambrati e racconta di una testarda tradizione. Il Passrí profuma delle migliori uve del vigneto Scrapona, prima selezionate e raccolte a mano, poi appassite e vinificate secondo lo storico metodo di Strevi

Per maggiori informazioni visita il sito

www.albertomarchetti.it

Mostra di più
Back to top button
Close
Close