Zoom

Fresco elisir

L’acqua di cocco sta facendo furore negli Usa e in Brasile dove, dal 2005 al 2010, il suo consumo è più che raddoppiato; anche in Italia è sempre più apprezzata dal consumatore per le sue proprietà salutari.

L’antiage dei vip

Tra le celebrities è una vera e propria moda salutista; bevono l’acqua di cocco Madonna, Demi Moore, Sarah Jessica Parker, Lady Gaga, Rihanna, Gwyneth Paltrow. Quest’ultima ha più volte dichiarato di dovere la sua splendida forma alla “coconut water”. E anche in Italia sono diventati fan della bevanda, tra gli altri, gli stilisti Dolce e Gabbana e Naike Rivelli, la figlia di Ornella Muti che, dopo averla provata in Brasile, ha deciso di inserirla nella sua dieta quotidiana come cura naturale perché l’aiuta a mantenere tonica la pelle.

Dal frutto verde

L’acqua di cocco è il liquido trasparente che si ricava dalla noce della palma quando è giovane e di colore verde. Viene estratta dal frutto fresco prima che, con la maturazione, al suo interno si formi la polpa bianca. Non ha niente in comune, quindi, con il latte della noce di cocco che si ottiene dalla spremitura della polpa e che racchiude diverse proprietà nutritive e molti più grassi.

Cocco verde.

Liquido rigenerante…

Sì. Perché l’acqua di cocco è un ottimo disintossicante, aiuta ad abbassare la temperatura del corpo, a rilassare la muscolatura di stomaco e intestino, a bruciare grassi e a drenare i liquidi; dunque, indirettamente, rende anche la pelle più liscia e luminosa. Nei Paesi tropicali, dove il cocco cresce naturalmente, le popolazioni sono famose per le loro pelli giovanili e le splendide capigliature.

 

…e vitale

Le palme da cocco crescono sulla spiaggia e spesso le noci finiscono in mare e vengono trasportate dalle onde su altre spiagge, dove fanno nascere nuove piante. È proprio grazie alla sua acqua che la noce sopravvive durante il lungo viaggio, perché questa porta con sé i nutrienti necessari per stimolare  sostenere la crescita del seme. E poi vitamine, enzimi, oligoelementi e soprattutto aminoacidi essenziali, utili anche all’uomo in quanto contribuiscono alla rigenerazione delle cellule.

VIA POSTA

Perfettamente impacchettata dalla natura, la noce di cocco si è propagata di isola in isola per milioni di anni navigando sul suo guscio galleggiante. Questo “pacchetto” funziona anche per via postale; spedire un cocco è semplice, basta scrivere l’indirizzo sul guscio, appiccicare il francobollo e via. Ogni anno circa 3mila “cocco cartoline” partono dall’ufficio postale di Hoolehua, nelle Hawaii.

Super integratore

Grazie al suo ricco contenuto di vitamine e sali minerali (potassio, magnesio, calcio, sodio e fosforo), l’acqua di cocco stimola gli anticorpi e rinforza le difese immunitarie, perciò costituisce un ricostituente ideale anche per chi fa sport.La Fao la descrive come “bevanda pura, fresca, naturale, ricca di sostanze nutritive” e le riconosce “tutte le qualità di una bevanda energetica”. Con l’aggiunta di frutta o di verdura, può essere utilizzata nella preparazione di frullati e centrifugati energizzanti o di cocktail.

ANCHE IN DIETA

A differenza del latte di cocco, l’acqua è funzionale anche nelle diete poiché contiene pochissimi grassi (1,05 g per 100 ml) ed è ipocalorica. Le informazioni nutrizionali differiscono secondo la marca del prodotto confezionato, ma in media un tetrapak da 330 ml prevede 50-80 calorie e solo un paio di cucchiaini di zuccheri naturali.

Confezione di acqua di cocco.

Dove si trova

Si reperisce facilmente nei negozi di cibi naturali, spesso abbinata ad altri succhi fruttati, come papaia, mango, ananas e maracuja. Raccolta direttamente alla fonte e sottoposta a un processo di pastorizzazione flash, che evita l’aggiunta di conservanti, arriva al rivenditore con tutte le sue caratteristiche originali di genuinità e freschezza.Il miglior modo di conservarla è in confezione tetrapak, però la si trova anche in lattina.

 

Succo di fragola, acqua di cocco e tè alla cannella

 

Ingredienti (per un bicchiere da 600 ml):

-5 o 6 fragole
-250 ml di acqua di cocco
-una tazza di tè alla cannella
-zucchero a piacere

Preparazione:

lavare le fragole, inserirle nel frullatore, aggiungere l’acqua di cocco e il tè alla cannella freddo. Frullare per circa 2 minuti. Il risultato è un’originale bevanda profumata e molto dissetante.


a cura di Annamaria Andreasi –  foto di Ococo e Sxc.hu

Mostra di più
Close
Close