Tendenze

Ospitalità outdoor

L’immagine di accoglienza di un locale si trasferisce dall’interno all’esterno senza separazione tra i due ambienti, complici un design più flessibile e una rinnovata attenzione alla natura. Ecco alcune sintetiche linee guida.

Un progetto spettacolare

Si chiama Amalgama il progetto di gelateria presentato dal gruppo di lavoro arde24 alla 15a edizione del workshop “New Entertainment Design” del Poli Design di Milano. Nome quanto mai indovinato per legare due concetti, la preparazione spettacolarizzata del gelato e la continuità tra esterno e interno del locale. Il percorso esperienziale per i clienti comincia all’esterno, in un giardino che precede l’ingresso, composto da piante grasse bianche e protetto da una struttura realizzata con elementi scultorei circolari di diverse altezze.

 Trasformazione locale gelateria e pasticceria-Portale Gelato.

Fattori di cambiamento

Il senso di continuità tra ambiente interno ed esterno è la caratteristica che connota oggi i dehors dei locali di intrattenimento. Sta ormai sparendo la separazione tra i due tipi di ambiente a favore di soluzioni versatili e aperte che mantengono un’uniformità d’immagine e che possono essere vissuti anche nella stagione fredda con le opportune soluzioni di riscaldamento. Questa tendenza è dovuta a tre precisi fattori; più ampia possibilità di scelta di arredi e complementi, maggiore attenzione al verde, introduzione del divieto di fumare nei locali pubblici al chiuso.

Mercato più ampio

Grazie alla moltiplicazione dei canali di comunicazione, per il gestore di un pubblico esercizio è diventato più facile e veloce informarsi sui nuovi trend e scegliere tra le tante soluzioni proposte. È aumentato il range di aziende che hanno allargato la propria offerta dall’outdoor per le abitazioni a quello per gli spazi pubblici. E così oggi l’operatore si trova di fronte a un mercato più vasto.

Trasformazione locale gelateria e pasticceria-Portale Gelato.
foto Scab – linea Colette

No smoking, please

L’introduzione della legge antifumo nel nostro Paese (n. 3 del 16 gennaio 2003) è un altro fattore che ha spinto a creare spazi all’esterno dei locali pubblici. Realizzare sale per i fumatori è impegnativo per le restrizioni imposte dalla legge e oneroso per i costi da sostenere. Più semplice allora è allestire, dove possibile, un dehors all’aperto.

Trasformazione locale gelateria e pasticceria-Portale Gelato.
foto Homi

Voglia di green

Sempre più crescente l’interesse al tema del green. Rampicanti al posto delle siepi, pareti verdi verticali, mensole con piante aromatiche, come basilico, salvia, rosmarino, sono il segno di una mutata attenzione verso l’ambiente e di una ricerca di benessere nel rispetto della natura. Anche i locali, nella scelta dell’arredo e nell’impostazione del menu, si dimostrano quindi sensibili a questa tematica che potrebbe ricevere ulteriore impulso, poiché il 2014 è l’anno dedicato all’economia verde, come stabilito dall’Unione Europea.

Più innovazione

Nei dehors dei locali di intrattenimento è di moda suggerire l’idea di essere come a casa propria con divani comodi e sedute morbide, luci soffuse e musica soft. «La gelateria afferma Andrea Manfredi, direttore del workshop “New Entertainment Design” è rimasta legata a un layout tradizionale. Ha dimostrato attenzione all’innovazione pe le attrezzature e per l’esposizione. Dovrebbe anche aprirsi a nuovi concept per migliorare l’immagine e aumentare così la resa».

 

Trasformazione locale gelateria e pasticceria-Portale Gelato.
foto Serralunga – linea Sirchester
Trasformazione locale gelateria e pasticceria-Portale Gelato.
foto Foscarini – linea Havana

Luce in sintonia

Nel progettare, oltre agli arredi e ai complementi, gioca un ruolo importante anche il sistema di illuminazione. Dai corpi illuminati a sospensione alle applique, dalle lampade a stelo e da pavimento ai vasi luminosi… sono diverse le soluzioni per garantire una diffusione non troppo forte, ben distribuita e in sintonia con l’ambiente circostante. Secondo il contesto la luce può diventare creativa per donare effetti suggestivi; se si usano led di ultima generazione si avrà un risparmio energetico.

Futuro in crescita

Secondo i dati diffusi all’ultima edizione di Sun il mercato mondiale dell’arredo per l’esterno e il gardening ha raggiunto, nel 2011, il valore di 186,5 miliardi di dollari (oltre 148 miliardi di euro), con un tasso medio di crescita annuale, nel periodo 2007-2011, del 2,9 per cento. Ci sono aspettative concrete di crescita per il 2016 con una media annua stimata del 3,3 per cento. L’Italia nel 2011 ha presentato un consuntivo aggregato (arredi per l’esterno e gardening) di 4,541 milioni di euro, di cui 1 miliardo e 300 milioni generati dagli arredi outdoor. La previsione per il 2016 è di aumento, per un controvalore di 1 miliardo 365 milioni di euro per gli arredi e 4 miliardi 770 milioni di euro per l’aggregato arredi outdoor e gardening.

Trasformazione locale gelateria e pasticceria-Portale Gelato.
foto EMU Urban

In giro per fiere

Per raccogliere idee su tendenze e novità conviene visitare la mostra Sun, che si tiene a Rimini nel mese di ottobre, considerata punto di riferimento per il mercato dell’outdoor. L’ultima edizione, che ha registrato un lieve aumento dei visitatori (+ 1,8 per cento), è stata organizzata in sette percorsi espositivi contornati da una cornice di eventi, convegni, mostre e concorsi di design rivolti ai giovani. Spunti di tendenze si possono scovare anche al Salone del Mobile, soprattutto in occasione della biennale Euroluce, e al Fuori Salone di Milano ad aprile.


a cura di Federica Serva

Mostra di più
Close
Close