Eventi e fiere

MIG Longarone 2017. Rendez-vous

A dicembre ritorna puntuale a Longarone la Mig, Mostra Internazionale del Gelato, giunta alla 58esima edizione. In calendario numerosi concorsi, convegni e dibattiti

Rete internazionale

Alla kermesse sono attesi numerosi buyer, non solo dai tradizionali Paesi del centro e nord Europa, ma anche da Paesi in forte sviluppo che vedono nel gelato artigianale un business su cui investire; Cina, Medio Oriente, Sud America e Russia, nazioni con cui Mig sta tessendo una fitta rete di contatti. Anche quest’anno, per tutta la durata della fiera, verranno organizzati importanti incontri programmati e gestiti tra i buyer e le aziende espositrici, privilegiando i mercati dai quali sono arrivate maggiori richieste di interesse, ad esempio Spa gna, Polonia, Kazakistan e Azerbaijan.

Pagine online

Il calendario degli eventi sarà movimentato da numerosi concorsi. Longarone Fiere promuove “Gelaterie in web”, evento giunto alla sedicesima edizione,
che vuol premiare la migliore presenza sul web delle gelaterie di tutto il mondo. Una giuria di esperti giudicherà non solo i siti internet, ma anche le pagine Facebook delle gelaterie partecipanti.I vincitori saranno premiati mercoledì 6 dicembre.


Affermato trofeo

Il 48° concorso internazionale Coppa d’Oro, evento caposaldo della mostra, darà come ogni anno la possibilità ai maestri gelatieri di mettere in evidenza le proprie capacità professionali. Tutti i concorrenti si cimenteranno nel gusto mandorla, mentre i cinque finalisti si affronteranno successivamente con il gusto noce a base latte. Responsabile del concorso sarà Luigino Dal Farra in collaborazione con gli Accademici Italiani Gelatieri Artigiani che cureranno lo svolgimento della gara. La giuria finale, composta da cinque giudici, tra cui un giornalista e il presidente degli Accademici, decreterà il vincitore.


Servito al piatto

Altro importante appuntamento è il concorso nazionale Carlo Pozzi giunto al 24esimo giro di boa; consiste nella preparazione e nella presentazione di un gelato al piatto per il servizio al tavolo. Quest’anno il tema sarà “Le eccellenze del territorio in gelateria”. Il concorso è rivolto ai giovani studenti degli Istituti alberghieri o di formazione professionale alimentare allo scopo di promuovere l’attività di gelatiere, un mestiere le cui radici sono storicamente legate al territorio nazionale. Possono, infatti, essere utilizzate, nella preparazione del piatto, le diverse varietà di prodotti agroalimentari caratteristici della regione di provenienza della scuola. Gli Istituti ammessi alla finale sono individuati attraverso alcune tappe di selezione organizzate in diverse località italiane. In palio un mantecatore Telme e un Gelato Coolbox di Ifi.


Ricerca e promozione

Tra gli eventi sono confermati il 5° Premio “Innovazione Mig Longarone Fiere” che valorizza i risultati del lavoro di ricerca e innovazione nei prodotti e nei processi legati alle attività di gelateria artigianale e il 22° Premio Internazionale “Mastri Gelatieri”. Quest’ultimo è riservato a una famiglia o a personaggi che abbiano dato un apporto concreto alla promozione e alla valorizzazione del gelato artigianale xall’estero, dando prova di solide capacità imprenditoriali ed elevate qualità professionali.


Associazioni riunite

Come di consueto si svolgeranno le assemblee annuali di Artglace, GA e delle principali associazioni di gelatieri italiani che operano all’estero. È inoltre in calendario la conferenza per la presentazione delle linee guida della Giornata Europea del Gelato e la proclamazione del gusto per il 2018 che quest’anno sarà scelto dalla Germania e quindi coinciderà con il gusto dell’anno di Uniteis.


Dibattito comunitario

Da segnalare il convegno sui “Controlli Ufficiali” necessari a garantire la sicurezza igienica del gelato artigianale. Nonostante la Comunità Europea abbia, con l’introduzione del pacchetto igiene, inteso standardizzare i criteri e le modalità dei controlli, si riscontrano ancora diversità di approccio. Si svolgeranno confronti e approfondimenti relativamente alle diverse “figure professionali” incaricate negli Stati della Comunità Europea.


a cura di Samanta Alessi

Tags
Mostra di più
Close
Close