Eventi e fiere

Gelato World Tour; Gran finale

Arriva dall’Italia il miglior gusto di gelato del mondo, premiato durante la serata del 10 settembre a Rimini presso il Villaggio di Gelato World Tour

Un pistacchio che conquista

La pioggia non ha fermato l’evento organizzato da Carpigiani Gelato University e Sigep, che nei tre giorni di manifestazione ha prodotto 2500 kg di gelato fresco per 50mila visitatori registrati. Primo fra i concorrenti di trentasei team provenienti da diciannove nazioni è stato eletto Alessandro Crispini della “Gelateria Crispini” di Spoleto (Perugia) con il gusto Pistacchio; tre qualità diverse di pistacchi siciliani, due di Bronte e uno dell’agrigentino cui, per esaltarne il sapore, l’artigiano perugino ha aggiunto il pregiato fior di sale di Cervia.

I NUMERI seconda edizione – dal 2015 a oggi:

• 1800 gelatieri in concorso


• 5 tappe internazionali in 3 continenti: Singapore, Tokyo, Chicago, Shenzhen e Berlino
• Italian challenge con 60 tappe tra il 2015 e il 2017 e una Finale italiana
• German challenge con 3 tappe nel 2017 e una Finale Tedesca
• 7 Challenges in Europa e una Finale Europea
• 3 Challenges in Nord America
• 3 Challenges in Sud America
• 1 Challenge in Libano

 

LA PAROLA AL VINCITORE

“Il pistacchio – ha spiegato – può essere ritenuto da molti un gusto banale, ma attraverso lo studio approfondito delle materie prime ho creato qualcosa di solo apparentemente semplice, in realtà molto complesso. Le tre varietà di pistacchio sono tostate per ventiquattro ore, poi scottate con zucchero e bacche di vaniglia del Madagascar. Sono onorato che sia stato apprezzato!”. Molto emozionato, durante la premiazione Crispini ha voluto dedicare la vittoria alla sua compagna in dolce attesa.

 

Sapori sorprendenti

Al secondo posto del podio si sono classificati Guido e Luca De Rocco, padre e figlio di origine italiana residenti in Germania, con il gusto “Tributo alla Serenissima”, un sorbetto di uva fragola con noci caramellate che hanno voluto dedicare al Veneto, loro terra d’origine. Il terzo posto è stato conquistato dal gusto “Amor-Acuyà” della giovane gelatiera colombiana Daniela Lince Ledesma di Medellín; un mix esotico che unisce le note dolci e aspre del frutto della passione con quelle della panna e di un cioccolato colombiano al 65 per cento, in un piacevole contrasto dolce amaro.

 

Altri premi

Varie sfide hanno movimentato le giornate.Tra queste la Tonda Challenge by IFI che ha visto i contendenti impegnati nella creazione della coppetta perfetta da 60 grammi; si è aggiudicata la spatola d’oro Linda Peterlunger della gelateria Eismanufaktur Kolibrì di Wolfurt, Austria. Lara e Silvia Pennati di Formazza Agricola di Formazza (VB), hanno vinto la Guerrilla Gelato ricevendo in premio il Gelato Coolbox IFI per il miglior video realizzato durante i primi due giorni dell’evento. La competizione per creare il cono più alto “Stack it high show down” di PreGel, ha visto il trionfo di Guido e Luca De Rocco che sono riusciti in venti secondi a impilare ben tredici palline di gelato su un cono.

 

GIURIA E MENZIONI SPECIALI

Quarantasette i membri della giuria, esperti di gelato, chef e giornalisti, sotto la direzione di Pierpaolo Magni. Come in ogni tappa sono state assegnate anche alcune menzioni d’onore. Menzione Speciale per la Giuria Tecnica, consegnata da Luciana Polliotti, ex aequo ad Angelo e Giuseppe Lollino & Ali Caine Hung di Chicago (USA) per il gusto “Cocco Sogno” e a Renata Somogy di Gyenesdiás (Ungheria) per “Il mio cioccolato”. Con la menzione speciale della Giuria Popolare sono stati premiati ex aequo Michael, Brian & Teresa O’Donnell di Adelaide (Australia) per il gusto “Gorgonzola e Pere variegato con fichi e noci” e Taizo Shibano di Nonoichi (Giappone) per “Sorbetto Ananas, Sedano e Mela”. La menzione speciale dell’Associazione Stampa Estera in Italia è stata consegnata da Alfredo Tesio, presidente del Gruppo del Gusto, a Sharon Tay di Singapore per “The Asian Story”. Infine menzione Speciale dei Maestri Gelatieri a Daniele Mosca Rieti per “Sapore d’Amatrice” e a Erik & Hermien Kuiper di Denekamp (Olanda) per “Yogurt al miele con lamponi e noci”.


 


a cura di Chiara Laghi

Tags
Mostra di più
Close
Close