Eventi e fiere

Gelato Festival; A colpi di spatola

L’OTTAVA EDIZIONE DI GELATO FESTIVAL, IMPEGNATIVO CONCORSO EUROPEO DEDICATO AL MONDO DEL GELATO, HA PRESO L’AVVIO, LO SCORSO APRILE, PROPRIO A FIRENZE, CITTÀ DOVE DEBUTTÒ NEL 2010

Stazioni mobili

Come sempre, simboli della kermesse sono i tre food truck; Buontalenti, laboratorio dove i maestri gelatieri producono “live” il gusto in concorso; Ruggeri, dove il gelato viene somministrato; Caterina de’ Medici, aula didattica dedicata a conferenze, show cooking e lezioni. A decretare il vincitore di Gelato Festival sono incaricate due giurie, una popolare rappresentata dal pubblico che partecipa al festival e una tecnica formata da esperti del settore food. Il vincitore risulta dalla combinazione dei due giudizi.

 

Fitto calendario

Sempre a Firenze si svolgerà, dal 14 al 17 settembre, la finale europea, preceduta dalle tappe di Firenze, Roma, Torino, Milano, Londra, Varsavia e Amburgo. Quest’anno la manifestazione ha siglato la partnership con Sigep e Carpigiani quali partner strategici, ed Eni in qualità di global partner. «Il messaggio lanciato con i nostri partners», ha sottolineato il fondatore e presidente della manifestazione Gabriele Poli «intende spronare l’intera filiera del gelato artigianale e tutti coloro che credono nel made in Italy di qualità, incentivare a fare sistema, lavorare per la conquista di nuovi mercati per affermare i propri valori identitari».

Doppia categoria

La novità di quest’anno è rappresentata dai due concorsi dedicati ai gelatieri. Uno riservato alla categoria Senior, composta dagli artigiani già affermati con una o più gelaterie avviate e anni di esperienza; l’altro a quella degli Emergenti, giovani gelatieri all’inizio del percorso professionale. Alla fine di ogni tappa sono eletti i migliori gusti creati rispettivamente dalle due categorie. I gusti vincenti, decretati dal voto combinato di giuria tecnica e popolare, sono premiati con la consegna della medaglia di Paolo Penko e hanno il diritto di partecipare alla Finale Europea che si terrà a Firenze.

TAGLIO DEL NASTRO

In occasione della prima tappa fiorentina è stata conferita al sindaco della città Dario Nardella la medaglia d’oro “amico di Gelato Festival” realizzata dall’orafo fiorentino Paolo Penko . La medaglia, in bronzo dorato, realizzata con la tecnica del penkato fiorentino, rappresenta il logo del Festival incorniciato da una goccia, appunto, di gelato.

Vincitori fiorentini

I gusti che hanno vinto alla tappa di Firenze sono, per la categoria Senior, “Crema di ricotta azteca al bergamotto” di Carmelo Pannochietti della gelateria “Arà: è Sicilia” di Firenze; il gusto unisce la ricotta dei Monti Iblei siciliani e il cioccolato modicano, completati dalla freschezza del bergamotto calabrese. Lo stesso Carmelo Pannochietti si è aggiudicato la Spatola d’Oro nella sfida Tonda Challenge di Ifi, per le creazione della coppetta perfetta da sessanta grammi. Nella categoria Emergenti si è distinto il gusto “Ettamo Fragola” di Roberta Raba; è un sorbetto di fragola al sessanta per cento di frutta, con glassa di aceto balsamico e scaglie di cioccolato.

 

 

 

Round nella capitale

I gusti vincitori della tappa di Roma, acclamati da una vera folla di “tifosi”, sono “A proposito di fragola e peperone” un sorbetto di fragola e peperone rosso di Vincenzo Lenci della gelateria “Bar della Darsena” di Fiumicino, per la categoria Senior; “Zabaione come una volta” di Emanuele Alvaro della gelateria “Re Sole” di Roma, un gelato a base di latte, panna, uova e marsala fatto secondo tradizione, per la categoria Emergenti. I campioni sono stati premiati con la medaglia realizzata dall’orafo fiorentino Paolo Penko. La sfida Tonda Challenge di Ifi è stata vinta da Francesco Maria Ceravolo che gareggiava insieme a Massimo Grosso, entrambi della gelateria Hedera di Roma.

 


A cura di Marina Sella

Tags
Mostra di più
Close
Close