Eventi e fiere

Sfida d’Oriente

Grande affluenza di pubblico alla tappa cinese di Gelato World Tour che si è svolta dal 5 al 7 agosto nella città di Shenzhen. I quindici gelatieri in gara hanno duellato lavorando per settantadue ore.

Importante distretto

All’interno dell’O’Plaza Mall, nell’area dell’OCT Harbour di Shenzhen, migliaia di visitatori hanno invaso il centro commerciale della città per assaggiare i gusti in gara al China Challenge. La manifestazione si è svolta durante l’Italian Gelato Culture Festival, patrocinato dal Consolato Generale Italiano di Canton e dall’ICE. L’evento è stato organizzato da Nina Shanghai Food con la collaborazione di Carpigiani Gelato University, Sigep Rimini Expo, PreGel, che ha messo a disposizione una selezione di ingredienti di qualità, CiGusta e OCT Mall. Per l’occasione è stato allestito un laboratorio trasparente dotato delle più moderne attrezzature Carpigiani e il fresco gelato dei concorrenti ha trovato la giusta collocazione nelle ve trine ISA/Haier.

 Ai primi posti 
 Gelato World Tour tappa di Shenzhen

Il risultato finale della competizione è stato decretato per il quaranta per cento dalla giuria di esperti e per il sessanta per cento dai voti del pubblico. Molti gelatieri hanno preso ispirazione dalla tradizione italiana. Si è aggiudicato il primo posto il gusto Sensazione pura, composto da nastri di crema nocciola punteggiata da soffici bignè ricoperti di cioccolato, del gelatiere He Qingxia, proveniente da Shanwe, seguito da Brownies, un inno al cioccolato, di Guo Hongwu di Zhangzhou.

Gelato World Tour tappa di Shenzhen Il risultato finale della competizione è stato decretato per il quaranta per cento dalla giuria di esperti e per il sessanta per cento dai voti del pubblico. Molti gelatieri hanno preso ispirazione dalla tradizione italiana. Si è aggiudicato il primo posto il gusto Sensazione pura, composto da nastri di crema nocciola punteggiata da soffici bignè ricoperti di cioccolato, del gelatiere He Qingxia, proveniente da Shanwe, seguito da Brownies, un inno al cioccolato, di Guo Hongwu di Zhangzhou. In terza posizione il gelatiere Zhang Chenglong di Qinghai con “Armonia Dolceamara”, amaretto con mandorla italiana avvolta da un guscio amarognolo e accompagnata da una sal sa all’arancia. I primi due classificati rappresenteranno la Cina alla finale che si terrà a Rimini nel settembre 2017.
La giuria
 Era composta, tra gli altri, da Antonino Sammarco, Capo della Sezione Consolare di Canton, Gary Jones, corrispondente del South China Morning Post e Yin Chunying, General Manager di JStyle, sotto la supervisione di Valentina Righi, PR della Fondazione Bruto e Poerio Carpigiani e Stefano Marinucci, Direttore PreGel. Gelato World Tour tappa di Shenzhen
Da segnalare
Gelato World Tour tappa di Shenzhen Per quanto riguarda le menzioni speciali, il gusto più votato dal pubblico è stato “Tiramisù della Tradizione” una specialità a base di due ingredienti tipicamente italiani, il caffè e il mascarpone, del gelatiere Ye Zhuoyu, proveniente da Hong Kong. La giuria tecnica ha selezionato “Fragolina di Bosco e Ma scarpone” del gelatiere Chen Jian, proveniente da Chengdu; mentre i giornalisti hanno segnalato “Sognando il paradiso” a base di arachidi salate e gianduia, del gelatiere Hong Pingping, di Fujian.
 Assaggi benefici
Nei tre giorni sono state servite ben 60mila coppette. Ogni Gelato Ticket, del costo di sessanta renmimbi cinese (circa otto euro), dava diritto a sei assaggi. L’intero ricavato delle vendite dei Gelato Tickets sarà devoluto in beneficienza a China Children and Teenagers’ Fund per aiutare i bambini poveri del Paese. Altre importanti città della Cina hanno già mani festato l’in teresse di diventare “capitali del gelato” e ospitare nuovi challenges del Gelato World Tour. Il forte interesse per il dolce freddo ha in questo Paese una tradizione che risale al VII secolo a.C., come è attestato da alcune straordinarie testimonianze esposte nel Gelato Museum Carpigiani di Anzola dell’Emilia. Gelato World Tour tappa di Shenzhen

a cura di Samanta Alessi

Mostra di più
Close
Close