Eventi e fiere

Un testa a testa

Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria. Due giornate di gare appassionanti hanno consegnato l’alloro ai francesi, storici avversari del team italiano che si è aggiudicato un meritato secondo posto, con pochi punti di distacco; un buon piazzamento che ha lasciato però un po’ di amaro in bocca…

I premiati

La squadra vincitrice, guidata da Elie Cazaussus e composta da Christophe Bouret, Benoit Lagache, Jean Christophe Vitte e Yazid Ichemrahen, si è cimentata su un tema rinascimentale, “l’Universo di Leonardo Da Vinci”. L’Italia, classificatasi seconda, ha scelto invece il “mondo floreale” come motivo ispiratore per il suo team, di cui hanno fatto parte il gelatiere Stefano Biasini, lo scultore di ghiaccio Luca Mazzotta, lo chef Marco Martinelli e Massimo Carnio, cioccolatiere; allenati dal maestro Beppo Tonon presso la Cast Alimenti. Premiati con la medaglia di bronzo i polacchi Aleksandra Sowa, Mariusz Buritta, Maciej Pieta, Michat Doroszkiewicz, con il team manager Pawel Malecki; tema prescelto per la gara “gli elementi”.

Realtà multimediale

La Coppa del mondo della gelateria è sicuramente un evento di grande visibilità mediatica, rivolto ad avere un’eco sul piano internazionale, anticipando le nuove tendenze in atto nel settore della gelateria artigianale. Nei Paesi partecipanti si sono formate vere e proprie “tifoserie” e, dato l’interesse suscitato, si è deciso di trasmettere in streaming le giornate della manifestazione. Numerosi sostenitori hanno seguito l’evento in diretta o sui social network.

Composizione squadre

Le undici squadre, provenienti da Argentina, Australia, Brasile, Canada, Francia, Italia, Marocco, Messico, Polonia, Spagna e USA, si sono confrontate su sette prove di gara. Cinque i professionisti per ogni squadra: un team manager, un capitano gelatiere, un pasticciere, uno scultore di ghiaccio e un cuoco; per un totale di 44 concorrenti, più gli 11 allenatori. A valutare gli elaborati, una giuria tecnica presieduta dal Presidente deiGelatieri francesi Jean Claude David e dallo chef stellato Luca Landi e composta dagli undici team manager internazionali.

Su il sipario

A dare il via sono stati gli chef che sabato mattina hanno affrontato la prova di Entrée con tre piccoli assaggi caldi da abbinare al gelato gastronomico. Successivamente i gelatieri hanno preparato sei tipi di mignon di gelato al cioccolato che sono stati presentati sulle sculture, in ghiaccio e in cioccolato, preparate per il buffet finale. Inoltre, hanno realizzato coppe decorate per il servizio al tavolo con gusti assortiti e guarnizioni attinenti al tema scelto da ogni squadra.

Gli sponsor

Platinum: Comprital, Electrolux e Valrhona
Golden: Acomag (Carpigiani, Coldelite, Frigogelo, Innova, Telme)
Silver: Épiù, Isa, Medac, Ostificio Prealpino
Technical: Domogel, Irinox, Silikomart, Sara Creazioni
Supporter: Paperlynen Pal Caps, Sa.Car Forni, Selmi, Eurovo
Media Partner: PuntoIT, Pasticceria Internazionale

La prova clou

Hanno concluso la competizione altre due prove, la preparazione di una torta gelato, realizzata con massimo tre gusti, e l’attesissimo Mystery Box. Per quest’ultima gara le squadre hanno dovuto preparare un mantecato da presentare su un cono tradizionale con ingredienti segreti, selezionati dall’organizzazione e resi noti al team solo al momento dell’inizio della gara. Obiettivo? Provare che un abile professionista può creare anche “al buio” un gelato ottimo al palato e soprattutto ben bilanciato.

Francia la squadra vincitrice della sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
1. FRANCIA
 Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria. Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
La squadra italiana della sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
2. ITALIA
Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria. Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
La sqadra polacca della sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
3.POLONIA
Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.
Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria. Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria.

Premi Speciali

Il premio speciale Mystery Box conferito dalla giuria della stampa composta da sette giornalisti, italiani e stranieri, (Fred Plotkin, Alfredo Tesio, Helle Poulsen, Livia Chiriotti, Franco Cesare Puglisi, Bepi Pucciarelli e Alberto Ruiz) è stato assegnato all’Italia, che ha anche ricevuto il premio speciale Electrolux per le Entrée. La prova di abilità Mystery Box premiata dall’Ostificio Prealpino, è stata vinta dall’Australia; mentre il premio speciale Valrhona per i mignon di gelato al cioccolato è stato consegnato alla Francia. Infine il Premio pulizia Carlo Pozzi è andato all’Argentina.

Solenne onorificenza

Sesta edizione della Coppa del mondo della gelateriaSesta edizione della Coppa del mondo della gelateria Quest’anno la Coppa del mondo della gelateria è stata insignita di un prestigioso riconoscimento dal Presidente della Repubblica. È la risposta all’appello lanciato dal comitato organizzatore della Coppa attraverso la portavoce Luciana Polliotti che, con una lettera diretta al Presidente Napolitano, ha chiesto il patrocinio ufficiale per il concorso dedicato al gelato artigianale, simbolo del made in Italy. La risposta è stata il conferimento della Medaglia del Presidente della Repubblica dedicata alla sesta edizione della Coppa del mondo della gelateria (18-19 gennaio 2014).

 


a cura di Chiara Laghi

Mostra di più
Close
Close