Gelateria

Minions

“Me want banana!” – Ho fame
“Tulaliloo ti amo!” – Ti vogliamo bene
E la parola più amata da tutti: “Gelato!”- Gelato
(La lingua dei Minion)

La storia dei Minions inizia all’alba dei tempi. Partendo da organismi gialli unicellulari, i Minion si evolvono attraverso i secoli, perennemente al servizio del più spregevole dei padroni. Continuamente senza successo nel preservare questi maestri, dal T-Rex a Napoleone, i Minion si ritrovano orfani di qualcuno da servire e cadono in una profonda depressione. Ma Kevin ha un piano, e insieme all’adolescente ribelle Stuart e al piccolo Bob, decide di avventurarsi nel mondo per trovare un nuovo capo malvagio da seguire. Il trio inizia un’avventura che li condurrà alla loro prossima potenziale padrona, Scarlet Overkill, la prima super-cattiva al mondo. Un viaggio che li porterà dalla gelida Antartide alla New York City del 1960, fino ad arrivare a Londra, dove dovranno affrontare la loro sfida più grande; salvare tutti i Minion dall’annientamento.

TITOLO : Minions
ANNO: 2015
REGIA: Pierre Coffin, Kyle Balda
MUSICHE: Heitor Pereira
GENERE: Animazione
NAZIONE: Stati Uniti d’America
CASA DI PRODUZIONE: Universal Pictures

…BANANA!!! Sorbetto Minion

Il frutto di cui sono ghiotti i piccoli protagonisti del film è la banana. È abbinata, per la realizzazione del sorbetto, a fili di cioccolato fondente e al mango la cui tinta cromatica ricorda proprio il colore degli adorabili e teneri personaggi.

Banana

Mango
 

CON BASE FRUTTA 50

 Mango 50 g
 Banana 400 g
 Succo di limone 5 g
 Acqua 340 g
Saccarosio 110 g
 Destrosio 30 g
 Sciroppo di glucosio disidratato 30 DE 30 g
 Base frutta 50 35 g
TOTALE 1000 g
 

CON BASE FRUTTA 100

 Mango 50 g
 Banana 400 g
 Succo di limone 5 g
 Acqua 340 g
 Saccarosio 105 g
 Destrosio 30 g
 Base frutta 100 70 g
TOTALE 1000 g
PROCEDIMENTO

  • Mescolare la base con gli zuccheri, poi frullare questi solidi con l’acqua. Seguire le indicazioni riportate sulla scheda tecnica della base. Alcune aziende suggeriscono di lasciar riposare la miscela per alcuni minuti (si dice a freddo) oppure altre consigliano di portare la miscela a 65°C o 85°C e poi raffreddare a 4°C, questo per far sciogliere meglio gli zuccheri (si dice a caldo).
  • Alla temperatura di 4°C inserire il succo di limone, la polpa di mango (in questo caso surgelata), la polpa della banana maneggiata con i guanti in lattice. Per evitare l’ossidazione del frutto si consiglia di tagliarla con un coltello di ceramica.
  • Frullare il tutto e versare nel mantecatore, azionare il ciclo di gelatura.
  • Estrarre il sorbetto, abbattere per cinque minuti ed esporre in vetrina a -11°/-12°C e decorare con fili di stracciatella fondente.

 

Stracciatella di cioccolato fondente

Cioccolato Olio di riso 200 g
Cioccolato fondente 65% 800 g
PROCEDIMENTO

  • Sciogliere lentamente al microonde oppure a bagnomaria il cioccolato con l’olio di riso e poi utilizzarlo a circa 30°C.

 SUGGERIMENTO: per attirare la curiosità dei clienti più piccoli adagiare sul gelato in vaschetta due occhi fatti in pasta di zucchero stile Minion.


A cura di Antonio Mezzalira – Foto di Sxc.hu

Mostra di più
Close
Close