Gelateria

Il ritratto di Dorian Gray

“L’unico modo per resistere alle tentazioni, è cedervi”- Oscar Wilde

Dorian Gray si rende conto del suo fascino quando un pittore, suo amico, gli regala un ritratto che lo riproduce nel pieno della gioventù. Dopo aver desiderato di non invecchiare mai, segue una vita dissoluta e amorale. Lord Henry Wotton gli fa aprire gli occhi sulla sua bellezza, destinata a svanire in breve tempo e allora il protagonista desidera, davanti al quadro appena finito dal pittore Basil, di restare giovane in eterno. Ogni volta che compirà un’azione scorretta, non sarà lui a mutare ma il suo ritratto. Dorian completamente ossessionato dall’eterna giovinezza che possiede la usa per scopi malvagi; quando finalmente capisce chi è diventato realmente, viene colpito da rimorsi e pugnala il quadro sperando che questo rompa l’incantesimo. La maledizione si spezza, ma il quadro squarciandosi causa la morte del protagonista che viene ritrovato con le sue vere sembianze.

TITOLO: Il ritratto di Dorian Gray
AUTORE: Oscar Wilde
GENERE: Romanzo
PRIMA EDIZIONE: 1891 (originale)
PROTAGONISTI: Dorian Gray, Lord Henry Wotton
AMBIENTAZIONE: Inghilterra
CASA EDITRICE: Feltrinelli

Sorbetto all’assenzio

Bicchiere di assenzio.Tavolette di cioccolato.  

CON BASE FRUTTA 50

Acqua 630 g
Assenzio al 70° 30 g
Saccarosio 90 g
Sciroppo di glucosio disidratato 30 De 110 g
Base Frutta 100 80 g
Inulina 60 g
TOTALE 1000 g
 

CON BASE FRUTTA 50

Acqua 630 g
Assenzio 30 g
Saccarosio 100 g
Sciroppo di glucosio disidratato 30 De 140 g
Base Frutta 50 40 g
Inulina 60 g
TOTALE 1000 g
PROCEDIMENTO

  • Portare la miscela di acqua, zuccheri, inulina e base a 65°C e poi raffreddare la miscela a 4°C.
  • Versare la miscela nel mantecatore.
  • Durante la fase finale della mantecazione inserire l’assenzio (per evitare il collasso della struttura).
  • Estrarre dal mantecatore e decorare la vaschetta a strati con le scaglie di cioccolato, preparate precedentemente. Per ogni kg di sorbetto all’assenzio inserire 50 g di scaglie di cioccolato fondente al 70%.

SUGGERIMENTO
Se la base non necessita di essere portata a caldo, inserirla a 4°C insieme agli altri componenti; comunque si consiglia di portare il tutto a 65°C per rendere gli ingredienti più omogenei.


A cura di Antonio Mezzalira

Mostra di più
Close
Close