News

Da Bologna al Mozambico – Apre la prima gelateria solidale con Gino Fabbri

Una grande festa ha dato inizio alle attività di “Cremedoce De Fronteira”, la gelateria con annesso training center di Ressano Garcia, piccola città del Mozambico al confine con il Sudafrica.
Inaugurato il 26 aprile 2019, il centro nasce come progetto di beneficenza per promuovere l’imprenditorialità ed è promosso da: Rotary Club Bologna – Valle dell’Idice, Rotary Foundation, Distretto 2072 Emilia-Romagna e Repubblica San Marino e D.4905 Argentina Buenos Aires del Rotary International, Fondazione Bruto e Poerio Carpigiani, A.G.A.P.E. ONLUS, Fabbri 1905 e il maestro di pasticceria Gino Fabbri, allenatore dei Campioni del Mondo di Pasticceria.
Il pasticcere bolognese è volato in Africa per essere presente alla cerimonia di inaugurazione e ha ultimato la formazione dei primi 8 impiegati del progetto di business (5 uomini e 3 donne) creando per la festa una splendida torta che univa la frutta fresca della zona e la sapienza della pasticceria italiana con la tecnologia Carpigiani e gli ingredienti messi a disposizione da Fabbri 1905.
Tanti sorrisi e la consapevolezza di avere ancora tanta strada davanti per imparare i mestieri di pasticcere e gelatiere, ma con un sogno per tutti: offrire un ottimo gelato a Papa Francesco che arriverà in Mozambico il prossimo settembre.

Alla grande festa di inaugurazione del 26 aprile hanno partecipato: Angela Passy Bastos, Presidente del Rotary Club Polana – Maputo; Bruno de Amaral, Past President dello stesso club e Primo Responsabile del Progetto Global Grant n.1758744 insieme al bolognese Fabrizio Pedretti primo promotore dell’iniziativa; Valentina Gianni Agape Onlus promotrice del progetto; la rappresentante del Posto Administrativo de Ressano Garcia; il parroco della cittadina; un rappresentante della Guarda de Fronteira e uno della Migraçao.

Ad un anno dalla partenza del progetto, durante il quale i ragazzi in formazione sono stati seguiti sul posto dagli operatori di Fabbri 1905 residenti in Sudafrica, il training center si presenta come un laboratorio in cui oltre alle attività di preparazione giornaliera si effettueranno anche corsi per avviare al lavoro alcuni ospiti del Centro Joao Batista Scalabrini che si occupa da anni di progetti di formazione rivolti a giovani donne madri e orfani. Sono stati poi allestiti due punti vendita con il nuovo logo “Cremedoce de Fronteira”: uno fisso e uno mobile con il classico camioncino di gelati.

Queste attività completano quanto iniziato a marzo 2018 quando 3 studenti mozambicani sono stati ospiti a Bologna per tre settimane e hanno potuto partecipare a un corso di gelateria alla Carpigiani Gelato University, uno di pasticceria da ISCOM Scuola di Gusto, uno di gelateria e pasticceria nei laboratori di Fabbri Master Class e seguire i laboratori pratici con Gino Fabbri in Dolci Artisti a Cadriano.

“Il Rotary sin dal 1905 è una associazione/rete globale di un milione e duecentomila soci imprenditori, professionisti e leaders, presente in oltre 200 Paesi , che attraverso volontariato, servizio e nuovi progetti contribuisce a realizzare  un mondo migliore, promuovendo la pace e la comprensione tra i popoli e le persone,  sviluppando economie locali e sostenendo le nuove generazioni. Questo progetto per noi è di rilevanza internazionale e siamo onorati di averlo avviato assieme e col sostegno sostanziale della Rotary Foundation, che ha ritenuto strategico il progetto a livello mondiale e che ha il merito di dare lavoro a giovani mozambicani nel loro paese” commenta Mario Pantano, Rotary Club Bologna Valle dell’Idice. 

“I nostri maestri gelatieri stanno già pensando a un gusto speciale da preparare in onore di Papa Francesco e ispirato ai colori e sapori del Mozambico, un Paese che ha bisogno di tutta la nostra solidarietà” dichiarano in Fabbri 1905. 

“Questo progetto è stato per me un’esperienza estremamente interessante a livello culturale, professionale e soprattutto umano. Al centro di formazione di Ressano Garcia ho trovato persone che fin dal primo minuto si sono messe a disposizione per capire e apprendere sia le tecniche di pasticceria che quelle di gelateria. Una squadra che, insieme a Valentina Gianni di Agape, mi ha dato la possibilità di non sentirmi un estraneo e mi ha accolto come un membro della famiglia” dice il maestro Gino Fabbri.

Il centro di formazione è diventato un punto di riferimento della comunità e ha dato la possibilità ad un primo gruppo composto da una decina di membri della comunità del Centro Joao Batista Scalabrini di avviare una piccola impresa locale composta da laboratorio di produzione e vendita che servirà anche gli hotel e i resort della costa mozambicana frequentati dai turisti provenienti dal Sudafrica.  L’iniziativa ricade sotto il nome di “Progetto Solidale per l’Africa n° 1758744 della Rotary Foundation” ed è stata sostenuta con un contributo di 95.000 dollari a favore del Centro Suore Scalabriniane di Ressano Garcia. Ad avviamento ultimato, si apre la seconda fase del progetto che prevede la formazione tecnico-commerciale del team che ha adesso in gestione il centro.

Mostra di più
Close
Close