News

Ken Foods, nuovo partner del “Giro d’Italia” di Apci

La lussuosa e storica atmosfera del Grand Hotel des Iles Borromees a Stresa, sul lago Maggiore, ha fatto da cornice il 24 giugno alla quarta tappa del “Giro d’Italia – In corsa tra le eccellenze culinarie”, che ha visto l’esordio di un nuovo partner: Ken Foods. L’evento è organizzato da Apci – Associazione Professionale Cuochi Italiani per promuovere la filiera della tavola attraverso il format “Taste & Learn”, un Dinner Talk che mescola didattica, spettacolo e convivialità, con il sostegno di diverse aziende. Il marchio appartenente al gruppo Liasa Lacteos Industriales Agrupados, specialista nella creazione di panna e derivati lattiero – caseari, da montare e da cucina (UHT e pastorizzati) per uso professionale, si è unito al network dei partner.

Ogni tappa propone un menu dedicato, studiato appositamente dalla Squadra Nazionale ApciChefItalia, che diventa l’occasione per far incontrare professionisti della ristorazione con aziende del food service. La serata, introdotta dai saluti di Sonia Re di Apci e di Lorenzo De Angeli di Global Pesca, distributore di prodotti alimentari per l’Ho.Re.Ca. che ha collaborato all’organizzazione di questa tappa, è stata diretta da Davide Pini, esperto di Gastromarketing. Ogni piatto è stato preceduto da un video di spiegazione della ricetta, commentata dal coach della Squadra Nazionale ApciChefItalia, Giorgio Perin. Piatto dopo piatto possono nascere così idee per rendere più invitanti le proposte dei locali.

Per il Dinner Talk al Grand Hotel des Iles Borromees il menu si è ispirato al cerchio cromatico di Itten. Ad aprire la serata a tavola sono stati un plateau colorato di verdure in pinzimonio e un assaggio di alici impanate e condite con pesto alla genovese da accompagnare con panna acida. L’antipasto vero e proprio, “Il cesto delle vanità”, è stato giocato sulla sofficità della brioche al vapore e sul sapore della farcitura con crema di spada, pomodori, chele di astice americano, peperoni marinati, il tutto piacevolmente adagiato su maionese al nero e datterini gialli.

È seguito un bis di primi: “Carnaroli in eccellenza” e “Bucatino sbagliato”. Il riso, mantecato all’acqua di pomodoro, ha presentato una veste di ispirazione tricolore data dal rosso della polvere di pomodoro, dal bianco della quenelle bianca di stracciatella e panna, dal verde della clorofilla di lattuga con filo di olio evo. I bucatini quadrati, mantecati all’aglio nero, acciughe e lattuga cappuccio rossa, sono stati disposti a nido al centro del piatto sopra una crema di ceci e zafferano a specchio. Tocco a sorpresa: l’aggiunta di burro all’olio grattugiato al momento.

Il secondo, “La tempesta perfetta”, è stato a base di pesce: un trancio di halibut e salmone fumè passato in un croccante di riso nero accostato a un tortino di carciofi e insieme disposti su una bisque d’astaco spolverata con pepe al limone.

Deliziosi e rinfrescanti “Fruttini” di gelato sono stati serviti in attesa del dessert, “The dark side of the sweet”, un elaborato da effetto wow. Complesso da preparare, è stato sviluppato a partire dal… triangolo. La colonna sonora della presentazione, infatti, è stata “The Dark Side of the Moon” dei Pink Floyd e la copertina dell’album raffigura la scomposizione dei colori da una luce bianca che entra in un prisma. Sul piatto è stato posto al centro un triangolo di gelatina al cetriolo, riempito con una crema di mandorle e sormontato da un ciuffo di caviale alla menta; da un lato una quenelle di semifreddo al cardamomo con panna e cioccolato bianco e dall’altro un cubo di semifreddo al cioccolato fondente e caffè. Un finale che non si dimentica!

Ogni ospite ha ricevuto un kit contenente diversi materiali per avere sempre a disposizione le ricette e le referenze utilizzate. Il prossimo appuntamento sarà il 16 settembre al Castello di Susans a Majano (Udine).

 

 

Mostra di più
Close
Close